fbpx
adv-621
<< IL FORMAT

Zaia: “Situazione pesante”. 165 morti in 24 ore

| 16 Dicembre 2020 | IL FORMAT

Continua a preoccupare l’andamento della pandemia da coronavirus in Veneto. Nella giornata di oggi 15 dicembre la regione ha registrato il dato più alto di vittime per Covid in questa seconda ondata, 165 in sole 24 ore, superando il giorno ‘nero’ del 10 dicembre, quando i decessi erano stati 148. Si tratta di un numero che potrebbe risentire del caricamento in ritardo di decessi avvenuti nell’ultimo fine settimana. Ieri i morti erano stati 26.

Il bollettino regionale di oggi registra anche 3.320 nuovi contagi. Il numero dei positivi da inizio pandemia sale a 196.790, quello dei decessi a 4.992. Negli ospedali sono 2.951 i malati Covid ricoverati nei reparti medici (+57), 373, stabili rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive. Gli attuali positivi sono 92.690 (+162). I ricoveri nelle terapie intensive, 357, sono stabili rispetto a ieri, in linea con il picco dello scorso marzo, ma i ricoveri nei reparti non critici sono cresciuti di un terzo rispetto ad aprile.

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, nel punto stampa all’Unità di Crisi della Protezione Civile ha sottolineato che “la situazione è pesante: 3.324 ricoverati, più 57 nelle ultime 24 ore, sono un numero importante. è come se quasi 7 ospedali grandi di provincia fossero orientati per i pazienti Covid”.  Sul numero dei decessi, il governo ha detto che “il dato è alto”, ma ha spiegato che si tratta “della somma dei decessi del fine settimana”.

TAG: covid, Luca Zaia, morti
adv-218
Articoli Correlati
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com