venerdì, Ottobre 30, 2020
Home ATTUALITÀ SALUTE Balzo di nuovi casi, 3.678. Ma è record di tamponi. Conte, rigore...

Balzo di nuovi casi, 3.678. Ma è record di tamponi. Conte, rigore in casa e mascherine sempre

-

Schizzano i contagi per Covid inItalia e per la prima volta dopo quasi sei mesi tornano a sfondare la soglia dei 3mila casi in un solo giorno. Il bollettino quotidiano del ministero della Salute conferma quello che ha ribadito il ministro Roberto Speranza: “i dati dicono che il contagio cresce ed è necessario alzare la soglia di attenzione”.

I numeri dicono infatti che il totale dei contagiati – che comprende gli attualmente positivi, le vittime e i guariti o dimessi – è arrivato a 333.940, con un incremento in 24 ore di 3.678: era dal 16 aprile, in pieno lockdown, che non si registravano numeri così alti.

E’ vero che i 3.678 nuovi casi sono stati individuati con 125.314 tamponi, il record dall’inizio dell’emergenza e oltre 25mila in più rispetto a martedì (con un rapporto tra contagiati e tamponi effettuati che è al 2,93%, in leggero aumento); ma è altrettanto vero che un incremento di mille casi in un solo giorno non si registrava dal periodo più buio dell’emergenza. Un dato, quest’ultimo, che trova conferma anche nel numero delle vittime: 31 nelle ultime 24 ore che portano il totale a 36.061.

Un incremento tale si era registrato l’ultima volta alla fine di giugno. “Abbiamo dei numeri ancora nei limiti della normale gestione – sottolinea il Commissario per l’emergenza Domenico Arcuri – ma dobbiamo prepararci alla possibilità che crescano”.

In aumento risultano infatti anche tutti gli altri indicatori contenuti nel bollettino, a rafforzare la tendenza al “lento e progressivo” peggioramento della curva epidemiologica, giunta ormai alla decima settimana consecutiva.

Gli attualmente positivi sono infatti arrivati a 62.576, ben 2.444 in più rispetto a martedì. Di questi, 3.782 sono ricoverati nei reparti ordinari degli ospedali, con un incremento di 157 in 24 ore, 337 sono in terapia intensiva, con una crescita di 18 rispetto a ieri, e 58.457 sono in isolamento domiciliare, vale a dire 2.267 in più in un giorno.

Meno evidente, invece, l’aumento dei dimessi o guariti: 1.204 che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 235.303. L’ultima indicazione che arriva dai numeri del ministero della Salute – in attesa del monitoraggio settimanale di venerdì – è quella che riguarda la diffusione del virus nelle regioni.

E ancora una volta – ormai è da una settimana che la situazione non cambia – è la Campania la regione con l’incremento maggiore dei casi, ben 544. Ci sono poi altre quattro regioni che fanno segnare almeno 300 nuovi contagiati: la Lombardia, con 520 casi, il Veneto, con 375, il Lazio con 357 e la Toscana, con 300.

Numeri ‘pesanti’ anche in in Piemonte (+287), Sicilia (213), Puglia (196) ed Emilia Romagna (193) mentre nessuna regione, come purtroppo accade ormai da giorni, è ‘covid free’.

“I numeri del contagio crescono in tutta Europa e naturalmente anche in Italia. Per questo oggi abbiamo prorogato lo stato di emergenza al 31 gennaio e introdotto l’obbligo di mascherine anche all’aperto – scrive su Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza -. Ho inoltre firmato un ordinanza che dispone test per chi arriva da Belgio, Olanda, Gran Bretagna e Repubblica Ceca. Oggi più che mai è importante il contributo di tutti per fermare il virus”.

4,102FansLike
1,184FollowersFollow
- Advertisment -

I Più Letti

Naufragio in Senegal, almeno 140 morti. Il più grave di quest’anno

0
Almeno 140 persone sarebbero morte al largo del Senegal nel naufragio di una imbarcazione di migranti, avvenuto la scorsa settimana. Lo riferisce l'Organizzazione internazionale...

editoriale

Il nuovo dramma delle donne migranti negli USA: la sterilizzazione

0
Secondo un rapporto riferito, dozzine di donne migranti detenute in un centro di detenzione negli Stati Uniti hanno subito un intervento chirurgico per rimuovere...