Il tabloid britannico The Sun ha fatto causa all’attore Johnny Depp

L'Alta Corte del Regno Unito ritiene che Johnny Depp abbia violato un ordine del tribunale

1

Un giudice dell’Alta Corte del Regno Unito ha dichiarato che l’attore Johnny Depp ha violato un ordine del tribunale non mostrando prove relative al suo consumo di droga agli avvocati del tabloid britannico The Sun, che sta facendo causa per diffamazione.

Il giudice Andrew Nicol di conseguenza ha rinviato la decisione sull’opportunità di respingere la richiesta di Depp contro The Sun. 

Depp ha citato in giudizio l’editore del giornale, News Group Newspapers, e l’editore esecutivo Dan Wootton per un articolo del 2018 che afferma che l’attore era violento nei confronti della sua ex moglie, Amber Heard.

Depp nega fortemente di essere violento, e il caso emotivamente carico ha attirato celebrità tra cui Vanessa Paradis, ex partner di Depp, e Winona Ryder e l’ex amante di Heard, Elon Musk.

Il processo dovrebbe essere aperto presso l’Alta corte di Londra il 7 luglio. Ma gli avvocati di The Sun sostengono che il caso dovrebbe essere archiviato perché Depp non ha rivelato i messaggi di testo che ha scambiato con un assistente dimostrando che ha cercato di acquistare “MDMA e altri narcotici” mentre era in Australia con Heard nel 2015. 

L’avvocato del giornale, Adam Wolanski, ha dichiarato che la sospensione dei testi costituiva una violazione di un precedente ordine del tribunale che richiedeva a Depp di fornire tutti i documenti provenienti da procedimenti di diffamazione separati contro Heard negli Stati Uniti. Ha detto che l’intervallo ha messo in pericolo la capacità degli imputati di ottenere un processo equo.

Il giudice Nicol ha dichiarato che Depp aveva violato l’ordine di divulgazione e ha scoperto che “i testi australiani sulla droga erano contrari al caso dichiarato dal richiedente ed erano a sostegno del caso dichiarato degli imputati”.

Non ha immediatamente respinto il caso, consentendo agli avvocati di Depp di discutere sul perché il processo dovrebbe andare avanti.

L’avvocato di Depp, David Sherborne, ha affermato che sarebbe “del tutto sproporzionato” abbandonare il caso.

“La questione centrale in discussione in questi procedimenti è se il richiedente ha commesso o meno molteplici atti di grave violenza fisica non provocata durante il suo rapporto con Amber Heard, causandole gravi lesioni e temendo per la sua vita”, ha detto. “Ora è tempo che gli imputati debbano provare ciò che hanno pubblicato”.

La settimana scorsa, in tribunale, Wolanski ha letto passaggi delle prove di Heard in cui afferma di essere stata sottoposta a “un calvario di tre giorni di aggressioni fisiche” da parte di Depp mentre prendeva MDMA, noto anche come estasi, e beveva pesantemente alcoliche.

Depp, 57 anni, e Heard, 34 anni, si sono incontrati sul set della commedia del 2011 “The Rum Diary” e si sono sposati a Los Angeles nel febbraio 2015. Hanno divorziato nel 2017.

Ognuno accusa l’altro di essere offensivo e Depp sta anche facendo causa a Heard per diffamazione negli Stati Uniti.

Lunedì, presso l’Alta Corte, Sherborne ha dichiarato che le affermazioni di Heard sono state minate dal fatto che aveva avuto rapporti con il fondatore dello Space X, Musk e l’attore James Franco, mentre era coinvolta con Depp.

“Dato che il suo caso è stata controllata e maltrattata dall’attore e che non avrebbe potuto lasciarlo, ciò non dipende affatto dal fatto che avesse più affari”, ha detto l’avvocato.

Depp e Heard dovrebbero entrambi fornire prove di persona al processo di Londra, che è stato rinviato da marzo a causa della pandemia di coronavirus.

Il processo a distanza sociale è programmato per durare tre settimane. I testimoni probabilmente includeranno gli ex partner di Depp, Paradis e Ryder, che hanno entrambi presentato dichiarazioni a sostegno della stella “Pirati dei Caraibi”.

close