fbpx
adv-427
<< MUSICA

Intervista ad Anna Petsikian, Responsabile della Comunicazione di Radio Zeus

| 10 Marzo 2020 | MUSICA

Tra le innovazioni più significative di Radio Zeus vi è quella, senz’altro ammirevole, di aver posto una donna alla direzione della comunicazione, la quale, in poco tempo, è riuscita ad entrare nel cuore degli ascoltatori. Che cosa ha determinato tale evidente successo?

Radio Zeus è molto piu di una radio. E’ una realtà imprenditoriale che non attribuisce alcuna rilevanza al sesso della persona, ma solo alle sue capacità. Ho due lauree e sono specializzata in comunicazione ed esperta di social media e la scelta di mettermi a capo della comunicazione ritengo sia stata dettata dal buon senso, forse è proprio questo il segreto per entrare nel cuore delle persone, forse è proprio questo il fattore che determina il successo di Radio Zeus. Bisogna regalare al pubblico un prodotto radiofonico emozionale e di qualità e, per fare questo, Francesco Garofalo, che è il Producer di Radio Zeus, nonché il responsabile grafico, ha strutturato la radio in reparti: chi dirige ogni singolo reparto è un qualificato professionista del settore radiofonico, dotato di passione e di amore per il lavoro che esercita.

Io mi occupo, appunto, di gestire la comunicazione ed i social, mentre il dottor Matteo Bianchi si occupa dell’amministrazione. Andrea Bianchessi è il nostro Station Manager e Marco Signorile svolge il ruolo di Direttore Artistico: ognuno di loro vanta anni di esperienza nel proprio settore di competenza. 

adv-761

E’ cosi composto lo staff Radio Zeus: una radio super organizzata che si pone al servizio del radioascoltatore con passione e dedizione.

Responsabile alla Comunicazione di Radio Zeus International Cremona, Anna Petsikian


La diffusione di internet e l’uso degli smartphone ha ridimensionato il raggio d’azione della radio? Oppure l’attrattiva esercitata dalla radio sugli ascoltatori è rimasta immutata nel corso degli anni?

Le radio FM rimangono ancora quelle più ascoltate, non c’è dubbio. Noi di Radio Zeus abbiamo preferito puntare sul web, in quanto siamo consapevoli che la radio, come la televisione, sta attraversando una fase di profonda trasformazione e vive in un costante processo di innovazione, lo stesso che ha vissuto la televisione con il passaggio al digitale terrestre o con le Smart TV. Le radio si dirigono sempre più verso il digitale, verso il futuro. Le radio FM hanno un fascino enorme, indubbiamente, ma molte di esse hanno delle limitazioni: immaginiamo, per un attimo, di viaggiare in auto e stiamo ascoltando una bella canzone. All’improvviso accade che il segnale della radio sparisce per un limite dovuto alla frequenza: tutto ciò, con la radio web, non succede, semplicemente perché si appoggia al segnale internet. La web radio non ha limiti territoriali, può essere ascoltata in tutto il mondo e, con l’avvento della tecnologia, su tutte le auto, anche su quelle utilitarie di ultima generazione dotate del sistema android. La web radio può essere ascoltata con estrema facilità: noi, ad esempio, abbiamo la nostra applicazione gratuita che si può scaricare su tutti gli smartphone da www.radiozeus.it/app , oppure direttamente dal sito www.radiozeus.it. Inoltre, in tutta la Lombardia, siamo presenti sul Canale TV 735.

Noi crediamo fortemente nella potenzialità delle Radio Web

Radio Zeus International Cremona, Anna Petsikian

Quali sono i vostri programmi di punta? Numerosi sono gli spazi musicali ed altrettanto numerosi sono gli spazi dedicati all’intrattenimento. Ciò significa che Radio Zeus intende adottare una politica di incentivazione dei propri interessi culturali, nonché musicali?

Il palinsesto di Radio Zeus è ricco di programmi, ognuno di essi è unico e di punta, basti pensare al programma “Note Italiane“, condotto da Marco Signorile il quale, oltre ad essere il direttore artistico della Radio, è un noto attore e doppiatore, nonché un eccellente speaker. Ha intervistato i big della musica nazionale e internazionale. “Alt Life”, invece, è un programma di intrattenimento che tratta il tema della crescita personale. Tale programma è condotto da Roberto Fiori Rocco, ex volto di Sky Tv, il quale vanta delle co-conduzioni con Mara Maionchi. “Spazio Musica” è un programma condotto da Luca Lolaico, speaker professionale. Spazio musica offre una importante vetrina alle nuove promesse della musica Italiana le quali hanno la possibilità di farsi conoscere e di proporre i propri brani. “Titanica”, ideato da Andrea Bianchessi e da Francesco Garofalo, in onda tutte le sere dalle ore 22.00, è un programma che si alternano, alla consolle, i migliori Deejay nazionali ed internazionali, con interventi di Special Guest come David Guetta, Don Diablo, Martin Garrix e tanti altri. Il programma nasce dalla collaborazione con uno dei portali più prestigiosi d’Italia DJPRODUCERS, capitanato da Alex Belloni e Robber Hawk, veri professionisti del settore.

Molti personaggi di spicco della musica pop sono stati ospiti della radio. Ciò significa puntare sul pubblico giovanile?

Radio Zeus cerca di accontentare tutti proponendo diversi generi musicali. Infatti, uno dei nostri jingle è “dagli anni 80 ad oggi”. Sono passati dai microfoni di Radio Zeus big come Piero Pelù, Silvia Mezzanotte (ex Matia Bazar), Leo Gassmann, Gigi e Ross, Tony Dallara… solo per citarne alcuni. Proponiamo, come dicevo prima, diversi generi musicali, anche quelli meno conosciuti, in quanto desideriamo offrire al pubblico che ci ascolta, un’opportunità per arricchire la propria cultura musicale.

Siete stati presenti a Sanremo e certamente avete osservato come la musica italiana proponga brani che si collocano sempre più nelle hit più elevate per ascolto, dopo anni di primato assegnato alla musica angloamericana. Un Suo parere in merito.

Radio Zeus è stata presente a Sanremo con la propria stazione mobile. Abbiamo avuto il piacere di intervistare molti big della musica italiana e realizzato, in loco, una trasmissione legata al Festival di Sanremo. Si può dire, senza paura di essere smentiti, che le canzoni attualmente più ascoltate nelle radio e che sono in testa alle classifiche sono le canzoni italiane, soprattutto quelle che hanno partecipato al Festival di Sanremo. Questo rappresenta il raggiungimento di un importante risultato per la musica italiana che  è ritornata ad avere un ampio seguito, sopratutto tra i giovani. Per diversi anni, a mio avviso, la musica italiana era stata “snobbata” dal pubblico che preferiva ascoltare ed acquistare musica anglo-americana. Negli ultimi anni si è verificato, grazie all’avvento dei talent, un significativo cambiamento della musica italiana che si è avvicinata e accostata a generi musicali “made in England” con cantanti e cantautori che, per soddisfare le esigenze del mercato discografico e televisivo, sono sempre più preparati e capaci di interpretare nuove sonorità e di proporre nuove modalità musicali. Ricordiamoci, però, che la musica italiana è stata per decenni apprezzata all’estero ed i nostri cantanti riscuotevano – ed ancora riscuotono – soprattutto nei paesi dell’Est, un grande successo. Personaggi come Pupo, Toto Cutugno e i Ricchi e Poveri, sono ancora sulla cresta dell’onda e le loro canzoni vengono trasmesse nelle radio ripetutamente. Ritengo che la musica italiana sia tra le migliori al mondo ed è giusto che ritorni ad essere apprezzata, soprattutto tra i giovani.

Si osserva che Radio Zeus ha instaurato con molta parte del proprio pubblico un rapporto molto familiare, alla stregua delle radio del passato. Unire la tradizione all’innovazione è un’esigenza manifestata dal pubblico, ma anche significa riconoscere il valore dell’esperienza maturata nel corso della vita della radio, ricca di contenuti e valori che meritano di durare nel tempo.

La nostra idea è quella di tornare, per certi aspetti, indietro nel tempo. Infatti, desideriamo realizzare una radio che si ispiri al passato, ovvero una radio “più parlata”, una radio che vuole e deve essere “interessante e dinamica”, non solo nella scelta musicale, ma anche nella qualità dei contenuti. Chi si sintonizza sulle nostre frequenze, ci dedica il proprio tempo e, noi di Radio Zeus, per ringraziarlo dell’importante regalo che ci ha fatto, ci impegneremo per fargli vivere delle emozioni: emozioni che sono il frutto della qualità del nostro lavoro.

Quali sono i progetti che Radio Zeus si prefigge di realizzare nel prossimo futuro?

Sicuramente la volontà di Radio Zeus è quella di fare una buona radio ricca di contenuti interessanti e di buona musica e, quindi, uno dei nostri principali obiettivi sarà quello di creare sempre programmi di grande livello qualitativo. Desideriamo, in definitiva, trasmettere ai nostri radioascoltatori delle emozioni: questo lo è già e sarà il nostro obiettivo. Radio Zeus, inoltre, crea anche format televisivi che vanno in onda su Lombardia TV  tutti i mercoledì alle 19.30. Al centro del nostro impegno c’è il radioascoltatore. Inoltre, mettiamo a disposizione del nostro pubblico tutti i nostri social network per tenerli sempre informati, tra cui:

Facebook – radiozeuscremona
Instagram – radiozeuscremona
Twitter – radio_zeus
Youtube – radio zeus international

Infine, desidero ringraziare chi ha realizzato questa intervista e ne approfitto per salutare tutti i lettori.

TAG: musica, radio, radio web, web
adv-287
Articoli Correlati