adv-775
<< SALUTE

Coronavirus, 650 contagi e altri 3 morti. Al Sacco isolato il ceppo italiano

| 28 Febbraio 2020 | SALUTE
milano-il-duomo-riapre

Sono saliti a 650 i positivi al Coronavirus in Italia. Si registrano poi altri tre decessi in Lombardia, tutti di ultraottantenni. Lo ha detto il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, facendo il punto sull’emergenza. Sono inoltre guarite altre tre persone in Lombardia affette dal Coronavirus: nella regione sono ora in totale 40. “Tutto è nella norma, non c’è nessuna criticità nella zona rossa”, ha detto Borrelli. “Il Dipartimento ha reso disponibile e stanno arrivando oltre 35 mila mascherine in Emilia Romagna Piemonte, Lombardia e Veneto”.

Intanto arriva l’allarme dei medici delle zone rosse. In una lettera di denuncia, diffusa dall’Ordine dei Medici, due dottoresse di medicina generale dalla zona rossa in Lombardia sottolineano che i 4 medici di base della zona del Lodigiano dove si trovano sono in quarantena o ricoverati. I pazienti positivi al coronavirus con polmonite ma non gravi e quindi lasciati a casa, così come tutti gli altri malati – oncologici, cronici – non hanno la possibilità di essere visitati. In sostituzione ai medici di famiglia in isolamento, per un bacino di 6mila abitanti, ne è stato mandato soltanto uno, con in dotazione solo 2 mascherine.

I ricercatori dell’Ospedale Sacco di Milano hanno isolato il ceppo italiano del coronavirus. Lo annuncia all’ANSA il professor Massimo Galli, direttore dell’Istituto di scienze biomediche, che ha illustrato i risultati del lavoro di ricerca che procede ininterrottamente da domenica scorsa, coordinato dalla professoressa Claudia Balotta. Fanno parte della squadra le ricercatrici Alessia Loi, Annalisa Bergna e Arianna Gabrieli, precarie, insieme al collega polacco Maciej Tarkowski e al professor Gianguglielmo Zehender. “Abbiamo isolato il virus di 4 pazienti di Codogno“, spiega il professor Galli aggiungendo che “siamo riusciti a isolare virus autoctoni, molto simili tra loro ma con le differenze legate allo sviluppo in ogni singolo paziente”. Si tratta di una scoperta che consentirà ai ricercatori di “seguire le sequenze molecolari e tracciare ogni singolo virus per capire cos’è successo, come ha fatto a circolare e in quanto tempo”. Il passo successivo sarà quello di studiare lo sviluppo di anticorpi e quindi di vaccini e di cure da parte dei laboratori farmaceutici.

adv-18

RIAPRE IL DUOMO DI MILANO

Ho appena parlato con la Veneranda Fabbrica del Duomo che mi ha comunicato la volontà di riaprire ai turisti in maniera contingentata. Il Duomo è una chiesa particolare, viene riaperta gestendo gli ingressi, con i turisti che possono entrare in pochi alla volta, con ingressi scaglionati, con le biglietterie solo online”. E’ quanto ha detto l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera. E riaprono le scuole nelle Marche dopo il braccio di ferro tra governo e Regione. Il Tar delle Marche – infatti – con decreto urgente del suo presidente, ha sospeso in via cautelare l’ordinanza con cui la Regione Marche aveva disposto la chiusura di scuole, musei, e inibito tutte le manifestazioni pubbliche di qualsiasi natura fino alle ore 24,00 del 4 marzo 2020 al fine di contrastare la diffusione del coronavirus.

In Italia è coinvolto dall’epidemia del coronavirus lo 0,1% dei comuni, le persone in quarantena sono lo 0,089% della popolazione totale e il territorio italiano in isolamento è lo 0,01%: sono i numeri diffusi dal ministro degli Esteri Di Maio.

Lo staff della Farnesina ha diffuso ai cronisti in sala una mappa con questi numeri. “Siamo passati da un rischio epidemia a una ‘infodemia‘ acclarata e in questo momento il rapporto con la stampa estera è preziosissimo”, ha detto Di Maio in conferenza all’Associazione Stampa Estera sull’emergenza coronavirus. “L’Italia – ha aggiunto – è un paese affidabile. C’è una buona notizia: tutti i pazienti allo Spallanzani sono guariti”, mentre proprio dalla coppia cinese uscita dall’ospedale romano arriva il ringraziamento ai medici italiani: ‘Ci hanno salvato la vita’.

Condanniamo tutte le speculazioni che qualche sciacallo sta facendo su gel e mascherine queste persone saranno punite“, ha assicurato il ministro.

Appello di Confindustria e dei sindacati: ‘Basta allarmismi’.

Roma, inoltre, incassa anche la solidarietà e il sostegno da parte della Commissione europea, che definisce l’azione dell’Italia contro il virus immediata e risoluta. La commissaria Ue alla Salute Stella Kyriakides “è stata in Italia ieri per discutere con le autorità del punto della situazione sull’epidemia di coronavirus – spiega la portavoce della Commissione Vivian Loonela -. Nell’occasione ha espresso all’Italia la piena solidarietà della Commissione e ringraziato le autorità per l’azione immediata e risoluta per ridurre l’impatto dei focolai. Tutte questioni su cui si è già espressa pubblicamente a seguito degli incontri avuti con le autorità italiane sulla questione”.

L’epidemia si sta globalizzando, non è più un fatto locale“, spiega il fisico esperto di sistemi complessi Alessandro Vespignani. I dati odierni, infatti, confermano che per il secondo giorno consecutivo la Cina non detiene più il primato dei nuovi contagi, superata dalla Corea del Sud. E nuovi Paesi come Danimarca, Romania ed Estonia stanno annunciando i loro primi casi. Dal Messico, intanto, pur fra le proteste di alcuni cittadini, arriva il via libera all’attracco a Cozumel della nave ‘Msc Meraviglia’, che era stata respinta da due porti dei Caraibi.

L’Autorità per l’immigrazione israeliana invece ha rifiutato, in base alle nuove disposizioni assunte oggi, l’ingresso nel paese a passeggeri in viaggio dall’Italia. Lo riferisce il sito Ynet secondo cui 25 erano su un volo da Bergamo: 19 cittadini italiani e gli altri stranieri. Tutti stanno rientrando in Italia con lo stesso volo. Gli ispettori dell’immigrazione hanno poi rifiutato l’ingresso a 23 passeggeri atterrati all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv su un volo da Venezia e altri 9 su un volo da Milano. A questi vanno aggiunti altri di un volo da Roma.

Marine Le Pen che invoca la sospensione di Schengen “danneggia l’Italia, mentre dice di essere vicina a un partito italiano… Ormai siamo vittima del sovranismo di queste persone. In questo contesto, la solidarietà non esiste. Ho trovato solidarietà dai ministri della Sanità di tutti i Paesi di confine, anche quando si tratta di spiegare alla loro opinioni pubbliche che è inutile sospendere Schengen. Chi lo chiede in Italia ha torto: abbiamo centinaia di migliaia di persone che attraversano i confini, per lavorare, ogni giorno”. Lo afferma Luigi Di Maio in un’intervista a Le Monde.

Una collaboratrice del governatore della Lombardia Attilio Fontana è risultata positiva al coronavirus e lui andrà in auto-isolamento. “Da oggi qualcosa cambierà – dice in un video su Facebook, rendendo noto il caso di positività della sua collaboratrice – perché anche io mi atterrò alle istruzioni date dall’Istituto Superiore della Sanità, per cui per due settimane cercherò di vivere in sorta di auto-isolamento che soprattutto preservi le persone che lavorano con me”.

TAG: coronavirus, Luigi Di Maio, Milano, protezione civile
adv-129
Articoli Correlati