adv-141
<< TECNOLOGIA

Facebook ribadisce la necessità di una maggiore regolamentazione delle grandi tecnologie

| 18 Febbraio 2020 | TECNOLOGIA
zuckerberg
Il fondatore e amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, ha ribadito la necessità di una maggiore regolamentazione delle società tecnologiche.

In un pezzo di opinione pubblicato sul Financial Times, Zuckerberg ha affermato che la regolamentazione è necessaria, anche a rischio che influisca sui profitti della sua azienda.

“Credo che una buona regolamentazione possa danneggiare le attività di Facebook a breve termine, ma a lungo termine sarà migliore per tutti, compresi noi,” ha scritto.

Zuckerberg incontrerà alti funzionari a Bruxelles questa settimana per discutere di nuove regole e regolamenti per Internet. Lunedì la sua azienda ha pubblicato un nuovo white paper in cui si chiede una regolamentazione più severa in materia di elezioni, contenuti dannosi, privacy e portabilità dei dati.

“Non credo che le aziende private dovrebbero prendere così tante decisioni da sole quando toccano i valori democratici fondamentali”, scrive il fondatore di Facebook, aggiungendo: “Dobbiamo bilanciare la promozione dell’innovazione e della ricerca contro la protezione della privacy e della sicurezza delle persone”.

Zuckerberg ha avvertito che la regolamentazione può avere “conseguenze non intenzionali”, in particolare per le piccole imprese che non dispongono delle risorse delle grandi aziende. Tuttavia, ha suggerito che consentire alle singole aziende di stabilire i propri standard non è sufficiente.

“Per essere chiari, non si tratta di passare la responsabilità. Facebook non è in attesa di regolamentazione; stiamo continuando a fare progressi su questi temi da soli. Ma credo che regole più chiare sarebbero migliori per tutti”. ha scritto.

“Internet è una forza potente per l’empowerment sociale ed economico. Una regolamentazione che protegge le persone e sostiene l’innovazione può garantire che rimanga tale”, ha aggiunto.

Facebook e altri giganti dei social media sono stati sottoposti a una crescente pressione affinché le loro piattaforme venissero utilizzate per diffondere informazioni false e fuorvianti.

Parlando sabato alla conferenza sulla sicurezza di Monaco in Germania, Zuckerberg ha chiesto che i contenuti online siano regolati con un sistema che si collochi tra le regole esistenti utilizzate per le industrie delle telecomunicazioni e dei media.

“In questo momento ci sono due framework che penso che la gente abbia per le industrie esistenti – ci sono giornali e media esistenti, e poi c’è il modello di tipo telco, che è “i dati fluiscono attraverso di te”, ma non hai intenzione di ritenere responsabile una compagnia telefonica se qualcuno dice qualcosa di dannoso su una linea telefonica. In realtà penso che dovremmo essere a metà strada”, ha concluso.

TAG: Bruxelles, Facebook, Internet, Mark Zuckerberg, social network
adv-392
Articoli Correlati