adv-782
<< IL FORMAT

Serie A: Derby della madonnina all’Inter. La Lazio espugna Parma, scivolano Napoli e Roma

| 10 Febbraio 2020 | IL FORMAT

Spettacolo a San Siro nella 23° giornata di serie A, un tempo per parte per Milan e Inter, ma alla fine trionfa la freddezza dei nerazzuri, che sfruttano tutte le palle gol capitate.

Il Milan sblocca il match con Rebic, sempre più trascinatore della squadra di Pioli, poi Ibra completa un primo tempo perfetto dei rossoneri, con un colpo di testa che batte Padelli.

Il primo tempo termina sullo 0-2.

adv-254

Nella ripresa un altra Inter scende in campo, più corsa, più convinzione e più cattiveria e in due minuti con Brozovic e Vecino trova il 2-2.

Il Milan ha spento la luce, sparisce dal campo e la squadra di Conte ribalta la gara con il colpo di testa di De Vrij.

Nel finale ci mette la firma anche Lukaku per il 4-2 finale.

Cadono il casa Roma e Napoli contro Bologna e Lecce.

Il Bologna domina la gara all’Olimpico e con le reti di Barrow (doppietta) e Orsolini trovano i tre punti.

Per la Roma in gol Mkhitaryan e autogol di Denswill.

Il Napoli gioca, il Lecce vince, una difesa inguardabile quanto l’arbitraggio di Giua, regalano la quarta vittoria in trasferta dei giallorossi.

In gol per i salentini, Lapadula (doppietta) e Mancosu con una splendida punizione.

Per il Napoli a segno il solito Milik e Callejon

Arbitraggio a senso unico che condiziona completamente la gara, e un rigore grande quanto una casa non fischiato sul risultato di 1-2.

Il gol dell’ 1-3 nasce da due falli non sanzionati su Callejon e Mertens.

Nella corsa Champions l’Atalanta allontana i fantasmi ed espugna Firenze in rimonta.

Padroni di casa in vantaggio con Chiesa, vengono rimontati nella ripresa dai gol di Duvan Zapata e Malinovsky.

Cade la Juventus a Verona.

Nella ripresa il copione non cambia, ma un contropiede gestito da Dybala porta al gol Cristiano Ronaldo per il momentaneo vantaggio bianconero.

Il Verona reagisce subito e riesce addirittura a ribaltare la partita con i gol di Borini e dal rigore trasformato da Giampaolo Pazzini.

Anche la Lazio vince nella corsa scudetto e si porta a meno uno dalla vetta.

Decisivo ancora una volta il gol di Caicedo, che regala i tre punti alla squadra di Simone Inzaghi.

Altro arbitraggio insufficiente anche al Tardini, per un rigore nettissimo non concesso nel primo tempo ai padroni di casa, per fallo di Acerbi su Corneliuson.

Nell’anticipo delle 12:30 il Sassuolo vince a Ferrara in rimonta con i gol di Caputo e Boga.

Il Torino cambia allenatore ma non il risultato finale, i granata cadono in casa contro la Sampdoria.

Accade tutto nella ripresa, Verdi sblocca il match, poi uno scatenato Ramirez (doppietta) e il rigore di Quagliarella, permettono a Ranieri di sbancare lo stadio grande Torino.

Nella lotta salvezza il Genoa ritorna alla vittoria a Marassi, davanti al proprio pubblico grazie ad un gol di Pandev nel primo tempo.

Il Brescia pareggia in casa contro l’Udinese.

I padroni di casa sbloccano il match con Bisoli, ma vengono clamorosamente rimontati all’ultimo minuto dal gol di De Paul.

TAG: Atalanta, brescia, Champions, genoa, Inter, Juve, Lazio, Milan, Napoli, roma, Salvezza, Serie A, Spal
adv-53
Articoli Correlati