adv-473
<< CRONACA

Tre feriti a Londra, un altro attacco “islamista”

| 3 Febbraio 2020 | CRONACA
Londra-attentato

Un aggressore ha causato il ferimento di tre persone con un coltello in una strada commerciale a sud di Londra. L’aggressore era già noto alla polizia per reati di terrorismo.

Il primo ministro Boris Johnson ha promesso di dettagliare “i cambiamenti fondamentali” riguardanti il ​​trattamento degli autori di terrorismo. Il suo governo aveva già annunciato un inasprimento legislativo a seguito dell’attacco che ha ucciso due persone alla fine di novembre al London Bridge, nel centro della capitale britannica, perpetrato da un jihadista in libertà vigilata.

Domenica, i fatti si sono verificati poco prima delle 14:00 nella zona residenziale di Streatham, in una strada trafficata. La polizia ha riferito che due persone sono state accoltellate dall’aggressore, che indossava un falso giubbotto esplosivo, e un terzo è stato ferito da un frammento di vetro causato dall’incendio delle forze dell’ordine. Uno di loro è stato inizialmente giudicato gravemente ferito, ma la sua vita non è in pericolo alla fine della giornata.

adv-89

“L’incidente è stato rapidamente dichiarato di natura terroristica e riteniamo che sia di natura islamista”, ha comunicato la polizia metropolitana in una nota. Il sospetto è stato identificato dalla polizia come Sudesh Amman di 20 anni. “Era stato recentemente scarcerato e stava scontando una pena per crimini di natura islamista”, ha detto Lucy D’Orsi, un ufficiale di polizia, durante la conferenza stampa.

Diffusione della propaganda jihadista 

Secondo diversi media, era già stato condannato nel 2018 per 13 crimini terroristici dopo aver in particolare condiviso in un gruppo familiare su Whatsapp una rivista collegata ad Al Qaeda. Sky News ha riferito di essere stato rilasciato a gennaio dopo aver scontato metà della sua condanna a tre anni.

Immediatamente dopo l’atto terroristico, la polizia ha dichiarato che gli agenti dell’unità antiterrorismo erano lì “come parte di un’operazione preventiva” e che l’aggressore veniva sorvegliato.

I video che circolano sui social network mostrano uomini armati in borghese che sembrano tenere la guancia di qualcuno, al riparo dietro un’auto non contrassegnata. Sono rapidamente raggiunti dalle auto della polizia.

Un parrucchiere ha detto di aver visto la polizia in borghese inseguire qualcuno. “Hanno sparato tre volte. È rimasto vivo per diversi minuti”, ha detto Karker Tahir, che ha visto un “giubbotto”. Un testimone ha riferito di aver visto un uomo che trasportava un machete e lattine di metallo inseguito da un uomo in abiti civili.

In una dichiarazione, Boris Johnson ha affermato che l’indagine avrebbe cercato di “stabilire tutti i fatti”. “Oggi (lunedì) annunceremo nuovi piani per i cambiamenti fondamentali nel sistema di gestione delle persone condannate per atti di terrorismo”.

Alla fine di novembre, un attacco con un coltello aveva ucciso due persone a London Bridge, sul ponte nel centro della capitale britannica, prima che l’assalitore, che indossava anche lui un falso giubbotto esplosivo, fu ucciso dai colpi d’arma da fuoco dalla polizia.

Il suo autore, Usman Khan, 28 anni, era un ex prigioniero per atti terroristici rilasciato a metà pena. Era stato condannato a 16 anni di prigione per un progetto ispirato ad Al Qaida per allestire un campo di addestramento in Pakistan e bombardare la Borsa di Londra.

Da allora, il governo di Boris Johnson ha annunciato un disegno di legge per aumentare le sanzioni per gli autori di atti terroristici, vietandone il rilascio anticipato, mentre il bilancio destinato alla lotta contro il terrorismo deve essere aumentato.

Quindi, nel mezzo della campagna elettorale, il leader conservatore era stato accusato, anche da parenti delle vittime, della ripresa politica. “I terroristi cercano di dividerci e di distruggere il nostro stile di vita. A Londra, non gli permetteremo mai di raggiungerlo”, ha dichiarato il sindaco della capitale Sadiq Khan in una nota.

TAG: Al Qaida, Boris Johnson, Gran Bretagna, Londra, terrorismo
adv-720
Articoli Correlati