Serie A: Juventus espugnata la capitale, ora capolista solitaria. L’Inter inciampa contro l’Atalanta

139

Nel posticipo serale di serie A la Juventus gioca dieci minuti di altissimo livello e trova il doppio vantaggio con Demiral e Ronaldo.

La Roma si sveglia, gioca anche meglio dei bianconeri ma non trova mai la porta.
Solo al 68° i giallorossi trovano la via del gol con il penalty trasformato dal solito Perotti.

Solito suicidio difensivo del Napoli che spiana la strada alla Lazio.

Gli uomini di Gattuso dominano la gara in lungo e in largo, poi ci pensa Ospina che nel tentativo di dribblare Immobile lascia lì la palla, il napoletano tira subito in porta e trova il gol del definitivo 1-0.

Il Milan ritrova Ibrahimovic e ritrova i 3 punti.

Vittoria importante dei rossoneri che espugna la Sardegna Arena. Accade tutto nella ripresa, prima un tiro strozzato di Leao scavalca Olsen, poi Ibra sfrutta il cross di Theo e mette dentro il gol del 2-0.

L’Inter frena bruscamente in casa, contro l’Atalanta.

Padroni di casa in vantaggio con Lautaro, vengono raggiunti nella ripresa dal gol di Gosens.

L’Atalanta domina la gara e nel finale solo San Samir Handanovic salva i nerazzurri neutralizzando il rigore di Muriel.

L’Udinese travolge il Sassuolo battendolo per 3-0.
Per i bianconeri in gol Okaka, Sema e nel finale De Paul.

Vittorie di misura per Fiorentina e Torino, i viola ringraziano l’incornata vincente di Pezzella, il Toro è trascinato da un super Berenguer.

Sampdoria a valanga sul Brescia.

La squadra di Ranieri travolge il Brescia per 5-1, in gol per i padroni di casa, Linetty, Jankto, Caprari e doppietta di Quagliarella.

Nel posticipo delle 18 il Verona vince in casa ribaltando il gol del primo tempo di Sanabria.

Per la squadra di Juric decisive le reti di Verre e Zaccagni.