fbpx
adv-629
<< CRONACA

Ocean Viking, i profughi soccorsi da Malta

| 26 Agosto 2019 | CRONACA

Gli immigrati sbarcati dall’Open Arms sono ancora all’Hotspot di Lampedusa, attualmente per una capienza pari a 90 persone circa, 200 sono gli ospiti. L’Hotspot è chiaramente in esubero e al contrario delle speranze, i profughi non sono ancora stati trasferiti né c’è stata autorizzazione per permettere alla nave spagnola di portar via gli immigrati dell’Open Arms e accoglierli in terra spagnola.

Il sindaco di Lampedusa, Totò Martello parlando dell’Open Arms “Migranti sono tutti qui. Hotspot stracolmo” e aggiunge “quello che sta accadendo a Lampedusa è paradossale. Prima hanno tenuto a bordo della Open Arms per quasi venti giorni davanti la nostra costa…ora quei migranti sono tutti sull’isola, con il Centro di accoglienza sovraccarico… nel frattempo è arrivata una nave della marina militare spagnola che è ferma davanti il nostro porto: sono pronti a trasferire una parte dei migranti in Spagna ma chi prima voleva impedire lo sbarco, ora non autorizza il loro trasferimento. Il Centro può ospitare 92 persone, e i migranti una volta arrivati dovrebbero sostare 48, massimo 72 ore per poi essere trasferiti in strutture adeguate

Conclude sottolineando la presenza sia dei profughi dell’Open Arms sia altri immigrati arrivati in questi giorni e sono attualmente più di 200 “Resta da capire se alla base di questa situazione ci sia solo un difetto di comunicazione, o una precisa volontà di creare tensione sulla nostra isola”.

adv-262

Proseguono gli sbarchi fantasma, intercettata una imbarcazione a largo della costa d’Agrigento, recuperati i profughi e ospitati all’Hotspot di Lampedusa.

Per quanto riguarda l’Ocean Viking il premier maltese Joseph Muscat comunica tramite twitter “Trasferiremo queste persone alle navi delle forze armate maltesi al di fuori delle acque territoriali che le porteranno a terra” da lì saranno trasferite in Francia Germania, Irlanda, Lussemburgo, Portogallo e Romania, come prevede l’accordo con la Commissione Europea.

La traversata dell’Ocean Viking in acqua da 14 giorni con 356 persone a bordo volge a conclusione, mentre per l’Open Arms vengono riscontrate delle irregolarità a bordo nella nave e viene convalidato il sequestro mentre le persone salvate sono ancora nel limbo della burocrazia italiana.

TAG: Malta, Ocean Viking, Ong, open arms, porti aperti, porti chiusi
adv-902
Articoli Correlati