Serie B – Il Palermo cade a Crotone. Benevento colpo di Coda al Pescara.

Ventiseiesimo turno di serie B. Gare infrasettimanali scoppiettanti.

181

Il Benevento vince il big match, di Serie B, con il Pescara per 2-1. Le streghe prima sbagliano un rigore con Coda, poi lo stesso centravanti beneventano sigla il vantaggio allo scadere del primo tempo. Nella ripresa il Pescara trova il momentaneo pareggio con il solito Mancusu. Nel finale il Benevento si aggrappa a Viola e porta a casa i tre punti che gli regalano il secondo posto utile per la promozione diretta in Serie A.

La squadra di Bucchi approfitta del crollo del Palermo a Crotone, che perde 3-0 in gol per i calabresi, Rodhen, Mraz e Simy dal dischetto al 93°. Passo falso anche del Brescia che si ferma a Padova.  I padroni di casa sbloccano la gara al 57° con Mazzocco, ma vengono raggiunti da Ndoj al 77° per l’1-1 finale.

La Salernitana vince in 8 minuti un match sofferto contro la Cremonese. I Campani sbloccano la gara al 61° con Minala. Solo 7 minuti più tardi Jallow riesce a chiudere il match e portare a casa tre punti d’oro per la lotta play off.

Vince anche il Lecce contro l’Hellas Verona. La squadra di Liverani riesce a mettersi ad un solo punto dal Palermo grazie ai gol di La Mantia nel primo tempo e di Lucioni nella ripresa. Al 94° Laribi trova il gol della bandiera per gli uomini di Grosso.

Pareggio pirotecnico tra Ascoli e Foggia. I padroni di casa vanno in vantaggio con Rossetti. Deli trova il momentaneo pareggio al 30°. Ninkovic regala il nuovo vantaggio ai bianconeri ma nel finale di tempo Kragl trova un incredibile pareggio al 96° a gara ormai terminata.

Il Cosenza trova una vittoria vitale per il proprio campionato per restare aggrappato al treno play off, grazie all’esterno il prestito da Napoli, Gennaro Tutino. Al 90° Marusa sbaglia clamorosamente il rigore che poteva regalare il pari agli uomini di Castori.

Domani in Serie B, in programma il match tra Venzia e Perugia e il derby numero 47 tra Spezia e Livorno.