adv-623
<< CRONACA

Venezuela: uno Stato fallito

| 21 Agosto 2018 | CRONACA, ESTERI

Una crisi economica affonda l’intero paese. Nei corridoi dei palazzi di governo si respira la disperazione e l’incertezza dei dipendenti pubblici che hanno lo scrupolo di sapere e ammettere che la responsabilità della crisi è solo la loro. Maduro invece non riflette, non si fa da parte né cambia direzione ma riceve ordini ben precisi di conservare il potere a qualsiasi prezzo.

La risposta all’iperinflazione è stata quella di aumentare il salario minimo al 3.000%, ma allo stesso tempo l’inflazione sale fino a 80.000% rendendo inutile ogni tentativo di aumentare il potere d’acquisto. Per nascondere le cifre dell’inflazione, lo stesso regime ha deciso di sottrarre cinque zeri alla valuta, battezzando tale politica come “riconversione monetaria”. In realtà si tratta di una falsa misura che non risolverà il problema di fondo.

Dal suo insediamento, Maduro ha continuato sulla scia del suo predecessore: anziché aumentare la produttività, oppure di ridurre l’invadente presenza di uno Stato corrotto ed inefficace al momento di applicare politiche assistenziali – utili per garantirsi il voto di scambio dei meno abbienti – il regime ha stampato sempre più Bolivar inorganici fino a portare il paese verso l’iperinflazione.

adv-347

Il Venezuela è ormai uno Stato fallito. il regime di Maduro non riesce a garantire l’erogazione di beni e servizi essenziali per la vita delle persone, gli impianti industriali del petrolio sono fermi, la benzina viene importata e vengono importati anche il cibo e i farmaci che non si producono più in un paese dove lo Stato ha strappato le aziende ai privati per poi lasciarle marcire nell’abbandono.

Mentre il regime si difende affermando di essere oggetto di una specie di guerra economica nei suoi confronti, notiamo che in realtà la crisi in corso è una conseguenza diretta degli innumerevoli interventi statali fatti nel nome della “sovranità”, dietro i quali si celava l’intenzione di monopolizzare l’economia, le istituzioni e tutti gli aspetti della vita delle persone. Un racconto – quello della “sovranità” – che costa molto caro a centinaia di bambini che ogni giorno muoiono per malnutrizione e alle 26.000 vite che si spengono ogni anno nelle mani della delinquenza.

Nel frattempo le prime reazioni non si  fanno attendere: aumentano le fughe oltre le frontiere del Venezuela, si scappa ovunque per salvarsi dalla crisi nell’esodo più grande nella storia dell’America Latina. Nessuno vuole restare in uno Stato fallito nel quale l’iperinflazione raggiungerà il 1.000.000% quest’anno.

Il paese nel quale gli italiani andavano in cerca di fortuna, quel paese ricco di risorse e opportunità, ormai non esiste più.

TAG: crisi economica, crisi umanitaria, iperinflazione, Maduro, regime, riconversione monetaria, stato fallito, Svalutazione, Venezuela
adv-133
Articoli Correlati