fbpx
adv-545
<< POLITICA

La trattativa

| 17 Novembre 2017 | POLITICA

Richiesta a gran voce da ampi settori del partito, è iniziata la trattativa tra il PD e tutto il variegato mondo che si muove alla sua sinistra.
I più autorevoli commentatori si interrogano sulla possibilità di rimarginare in poco tempo le ferite sanguinolente causate da velenosi scontri personali e pervenire ad una tregua in vista delle elezioni, ma questa, francamente, non è l’unica questione sul tappeto.

Anche se Fassino dovesse riuscire nella proibitiva missione che gli è stata assegnata e far prevalere le ragioni pratiche che suggeriscono di presentare un candidato unico in ogni collegio uninominale, rimarrebbe inevaso il problema del gradimento di tale soluzione da parte dell’elettorato renziano.

Chi, come il sottoscritto, frequenta assiduamente la rete, sa bene che è molto forte una richiesta di discontinuità nei confronti del PD a trazione bersaniana, e connotazione prevalentemente post comunista, e Renzi deve gran parte del suo successo, e del residuo consenso, al fatto di avere dato una voce ed un volto a questo largo sentire.

adv-764

Fare finta di ignorarlo, e preoccuparsi soltanto di quello che chiede la ditta, piegandosi a recepirne parte dei diktat, farà allontanare dal PD quanti si sono recati alle primarie per restituire a Renzi il mandato che il referendum pareva avergli sottratto.
Ci sono scelte che non possono essere eluse, o sostituite con giochini consociativi da prima repubblica, ognuno vada in battaglia con i propri stendardi e con la consapevolezza che quella del marzo prossimo venturo non sarà l’ultima.
Anche perderla con dignità, difendendo orgogliosamente le proprie idee, farà la differenza.

adv-194
Articoli Correlati