Valdagno celebra Carlotto l’intero anno

Grandissimo traguardo per il famoso liquorificio CARLOTTO, che nell’anno corrente festeggia il centenario ricco di passione, esperienza e grande professionalità.

Racchiusa nel cuore di Valdagno, la liquoreria gode di una brillante storia e viene riconosciuta un’eccellente realtà del Vicentino. A guidarne le redini oggi, è la signora Daniela Carlotto, che dell’unione famigliare e delle tradizioni tramandate da generazione in generazione, ne ha fatto i pilastri di un’attività dinamica e sempre pronta a soddisfare i propri clienti.

Grandi maestri del gusto e inventori costanti di nuove ricette,i Carlotto, producono in media 25.000 prodotti all’anno.  La qualità nasce da un’analisi accurata e minuziosa presso il laboratorio di famiglia e viene presentata al civico 34 di Via Garibaldi in tutti i suoi gusti, tutte le sere e a tutti i cittadini. A pochi metri di distanza dal locale, la famiglia gestisce fieramente un negozio ricco di eccellenze provenienti dal territorio e prelibatezze che accompagnano cibi dolci e salati.

Per ricordare il percorso storico e per celebrare la grandezza  della nota realtà valdagnese, i cittadini sono stati accolti in un’apertura speciale presso la liquoreria e deliziati da un evento teatrale messo in scena dalla compagnia La Piccionaia, il 15 giugno presso Palazzo Festari. Attori professionisti hanno vestito i panni di ogni componente della famiglia Carlotto per meglio trasmettere ai cittadini spetttori la passione, l’amore e la dedizione nel loro lavoro, aspetti che non hanno mai trovato freni fino ad oggi.

Il punto di forza che tuttora ha permesso una costante attività commerciale, non rappresenta esclusivamente la fedeltà alla tradizione, ma ad essa si aggiunge l’interesse per la novità, nuove tecniche di laboratorio e la collaborazione con un personale giovane, ingegnoso e motivato.

A spiegarlo, è la signora Daniela: “Abbiamo voluto coinvolgere in questo programma realtà dinamiche e di qualità, con un buon tasso di gioventù, che di questo territorio sono l’espressione oggi più bella. Con loro toglieremo un po’ di polvere dalle nostre bottiglie centenarie e magari riusciremo a dare un nuovo lustro a dei prodotti che in un secolo sono arrivati sulle tavole di tutto il mondo“.

Questa visione ottimista e progressista verso l’attività futura, ha permesso alla famiglia di fissare ultriori eventi che si svolgeranno entro la fine del 2019 al fine di presentare  ogni novità: il 5 ottobre verrà presentato un libro inerente alla realtà Carlotto a cura del professor Valeria Bigano da cui segue un nuovo video aziendale e una cena al buio in collaborazione con l’Unione Ciechi di Vicenza.

Da non dimenticare inoltre, che le prelibatezze e varie ricette rivisitate potranno essere conosciute e diffuse in molteplici locali del Vicentino grazie alla loro collaborazione  e al sostegno professionale di istituti culinari territoriali