Un uomo ha aperto il fuoco in una chiesa battista di Sutherland Springs, in Texas, facendo numerosi morti e feriti. L’aggressore, ha riferito la polizia locale, è stato poi ucciso. Secondo le prime informazioni, un uomo ha fatto irruzione nella chiesa di questa piccola cittadina non lontana da Sant’Antonio intorno alle 11:30 del mattino, ora locale.

L’uomo ha sparato una raffica di colpi contro le oltre 50 persone presenti, hanno spiegato alcuni testimoni. “Ci sono numerosi morti e feriti”, ha detto il Commissario locale, Albert Gamez. Tra i feriti figura anche un bambino di due anni. Una portavoce del Connally Memorial Medical Center, nella vicina Floresville, ha detto che il centro ha “accettato un certo numero di pazienti provenienti dal luogo della sparatoria”, senza fornire ulteriori precisazioni.

Sul posto si sono recate numerose ambulanze: presenti anche gli uomini dello sceriffo, dell’Fbi, dell’Ufficio “Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives”. La chiesa è inoltre sorvolata da elicotteri delle forze di sicurezza. La sparatoria ha avuto luogo poco più di un mese dopo che un un uomo armato a Las Vegas ha aperto il fuoco da una stanza d’albergo contro i partecipanti a un concerto, uccidendo 58 persone e ferendone centinaia.