Paura e gente in strada a Ischia per una scossa di terremoto di magnitudo 3,6 che ha fatto tremare l’isola campana alle 20:57. Nella zona di Ischia Porto c’è stato anche un blackout elettrico. Molti turisti e abitanti, spaventati, si sono riversati fuori da case, ristoranti e alberghi, poi la situazione da quanto riferiscono fonti locali, ha cominciato a ritornare lentamente alla normalità. La parte più colpita è Casamicciola, la parte alta dell’isola.

I primi a dare la notizia, poco dopo la scossa, alcuni turisti attraverso i social. Infatti in queste ore sui social stanno cominciando a circolare le prime immagini, che raccontano di diversi edifici crollati. Il comandante della guardia di finanza locale ha parlato di almeno 6, 7 edifici crollati.

I vigili del fuoco dalle 21:00 in poi hanno ricevuto diverse decine di telefonate per i soccorsi. L’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno è stato evacuato per la presenza di numerose crepe nel palazzo. Solo cinque degenti intubati resteranno nella struttura. Ne dà notizia il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, che ha chiesto l’intervento della Protezione civile.