Sembrava che la Mediaset ancora una volta avesse “vita facile” sugli ascolti settimanali, ma non è stato così, da quando “Cenerentola” ha clamorosamente rapìto gli ascolti a “Sacrificio D’amore“, costringendo Mediaset a riproporlo, forse … a maggio, per “Immaturi – la serie” le cose non sono andate meglio, con circa il 14% di share contro quasi il 18% di share collezionato dalla trasmissione andata in onda su Rai1 “SuperBrain“, programma condotto da una ritrovata Paola Perego, gli “Immaturi” hanno incassato la loro prima bocciatura.

Effettivamente, la serie Tv tratta dal film “Immaturi” sembra aver perso una certa “tonicità” con le ultime due puntate, forse, troppo focalizzate solo su alcuni personaggi, ma non è stato certamente questo, a penalizzare gli ascolti di venerdì. Per fortuna che ieri sera, a risollevare il morale, ci ha pensato la seconda ammiraglia delle reti Mediaset: Italia 1 che, con “Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick” dopo un lungo “testa a testa” ha avuto la meglio sul film andato in onda sulla Rai3 “Veloce come il Vento” con un <gigantesco> Stefano Accorsi

Quarto Grado” gode sempre di <ottima salute> e di una certa attenzione, non teme iniziative del palinsesto televisivo delle concorrenti, perché ha scelto uno standard decisamente qualitativo, ed è tutt’oggi una trasmissione ben impostata e collaudata.