Sky Mediaset Premium continuano ad alternarsi nella trasmissione delle partite della Champions League in esclusiva. A partire dalla stagione 2018/19, con tutta probabilità sarà la volta della piattaforma satellitare di Rupert Murdoch.

Secondo quanto riportato da Eurosport Repubblica, la massima competizione calcistica continentale sarà proposta per intero da Sky dal 2018 al 2021. L’operazione sarebbe stata conclusa dai vertici della faraonica azienda su un prezzo che si aggirerebbe sui 200 milioni. Ancora nessuna conferma ufficiale da parte dei diretti interessanti, ma l’accordo sembra cosa fatta. Al tempo stesso, la Rai avrebbe sborsato 40 milioni per proporre una partita alla settimana in chiaro. L’incontro in questione sarebbe quello della prima serata di ogni mercoledì.

Un colpo molto importante per Sky, specie se si pensa che proprio dalla stagione 2018/19 l’Italia tornerà ad avere quattro posti fissi nella fase a gironi di Champions. I vari match si terranno il martedì e il mercoledì e saranno spalmati su due fasce orarie, alle 19 e alle 21. Per Mediaset, sarebbe davvero una brutta tegola. Dopo tre anni di diritti in esclusiva, cederli alla diretta concorrente potrebbe essere un disastro. Un’altra brutta notizia dopo la perdita dell’Europa League, della maggior parte dei campionati esteri e di 12 squadre su 20 della Serie A. Dopo un evento del genere, i suoi ascolti potrebbero calare in misura molto drastica.